Home » Virtualizzazione » La pervasività del concetto di software-defined: il percorso verso nuove capacità aziendali

La pervasività del concetto di software-defined: il percorso verso nuove capacità aziendali

Tech Page One

747x325

 

È iniziata una nuova era di agilità. Come sosteneva già nel 2011 il pioniere del Web Marc Andreessen, il software sta fagocitando il mondo. Il risultato è una nuova serie di dinamiche aziendali.

In questa nuova realtà, le aziende pronte per il futuro sono orientate dal software, gestite dal software e, in fine, definite dal software, oltre che più digitalizzate e automatizzate.

In termini concreti, ciò significa che l’intelligence e il controllo ottenuti mediante l’utilizzo di software hanno fagocitato le nostre nozioni precedenti sulla gestione delle aziende.

Ma non è solo questione di gestione: si tratta proprio del “motore” che sta alla base di un’azienda.

Cosa c’era prima?

350x250Potremmo dire che in precedenza le aziende erano definite dall’infrastruttura, invece che dal software.

Le capacità e il raggio d’azione di un’azienda erano definiti essenzialmente da un modello economico dato dalla quantità di capitale fisico (include le competenze umane) che costituiva l’azienda. In altre parole, l’infrastruttura era il motore e la forza propulsiva dell’azienda.

Oggi, quel motore è la tecnologia.

E non si tratta neanche di tecnologia in senso stretto, ma del nuovo stato del software, ormai svincolato e astratto dall’hardware. Accogliendo e adottando il nuovo modello operativo, l’azienda guadagna agilità ed efficienze nella fornitura e nella gestione di applicazioni e servizi.

Il ruolo chiave dell’hardware

In questo nuovo modello l’hardware resta un elemento essenziale, perché l’azienda definita dal software deve ospitare, collocare, archiviare ed elaborare i dati su dischi rigidi di qualche tipo (locali o su data center cloud), ma è l’uso di tecniche software astratte a rendere possibile l’innovazione, l’automazione delle attività di routine e l’eliminazione dei vincoli rigidi che legano l’azienda a un fornitore.

Il risultato finale è che l’azienda diventa più agile grazie al cloud e acquista potenzialità di espansione su scala Web (in inglese).

Un’azienda completamente definita dal software ha la massima libertà di scelta in termini di infrastruttura, sistemi operativi e piattaforme di gestione.

Cosa implica per un’azienda essere definita dal software?

Quando un’azienda totalmente definita dal software deve presentare un nuovo servizio alla propria clientela, la logica e i componenti sottostanti vengono prima definiti mediante codice software. Con un’infrastruttura interamente virtualizzata, l’azienda definita dal software può ottimizzare i carichi di lavoro dei dati in funzione delle applicazioni business-critical e fornire le informazioni giuste al posto giusto e al momento giusto.

La proposta tecnologica alla base di una completa definizione mediante software è uno scenario che si colloca chiaramente nel nuovo mondo del cloud computing e nel modello di erogazione di applicazioni e storage come servizio. La migrazione non è semplice né immediata, e il percorso verso l’azienda software-defined deve prevedere tappe strategiche progressive e procedere a una velocità sostenibile sia per l’azienda stessa che per i suoi clienti.

Dal nuovo modello deriva un grande potere, ma anche la responsabilità di realizzarlo correttamente per costruire un’azienda intrinsecamente orientata al futuro.

 

 

Adrian Bridgwater

Adrian Bridgwater

Adrian è un giornalista esparto di tecnologia con oltre due decenni di esperienza nel settore. Agli esordi, ha iniziato a lavorare come news analyst per lo sviluppo di un software, e ad oggi si definisce evangelista tech e consulente per i contenuti. Ha speso quasi dieci anni concentrandosi su open source, analisi di dati e intelligence, soluzioni cloud, dispositivi mobili e gestione dati.

Ultimi post:

 

Tag: Virtualizzazione