Home » Tecnologia » Cinque strategie di archiviazione in un mondo multi-cloud

Cinque strategie di archiviazione in un mondo multi-cloud

Tech Page One

La scelta tra diverse soluzioni di archiviazione da parte degli utenti cloud

Main Article Image

 

Agli albori del cloud computing, le imprese tendevano a provare gradualmente questa nuova tecnologia affidandosi a un unico fornitore. Adesso che il mercato è diventato più maturo, le aziende hanno iniziato a osare di più e a sperimentare diversi servizi cloud.

Ciò ha comportato un approccio inedito al modo in cui il cloud viene gestito; inoltre, esistono numerose opzioni di archiviazione che i Chief Information Officer (CIO) possono valutare.

1) Array interamente Flash

Uno dei cambiamenti più importanti nel mercato delle soluzioni di archiviazione consiste nell’introduzione di soluzioni Flash all’interno delle imprese. La memoria Flash è una tecnologia originariamente studiata per dispositivi destinati ai consumatori; tuttavia, la maggiore velocità che offre ha destato le attenzioni dei CIO.  In poco tempo, i fornitori di sistemi di archiviazione hanno iniziato a spargere la voce riguardo a ciò che questa tecnologia offre; ad esempio, Dell ha annunciato la presenza di prodotti interamente Flash nella gamma di Storage serie SC, mentre anche altri fornitori sono pronti ad abbracciare questa novità.

I vantaggi offerti da Flash consistono in velocità e maggiore affidabilità; inoltre, in alcuni casi questa tecnologia può anche offrire un minore costo di proprietà rispetto ai dischi

2) Archiviazione interamente su cloud

Body Text ImageAlcuni ritengono che l’industria del cloud abbia trovato origine con il lancio del servizio S3 di Amazon, una tecnologia che nessuno aveva previsto. Per la prima volta nella storia, le aziende potevano usufruire di un sistema di archiviazione esterno ai data center esistenti; questo servizio attira ancora l’attenzione di molti clienti. È scontato che, da allora, molte imprese concorrenti abbiano seguito l’esempio di Amazon, ma un’opzione di archiviazione interamente su cloud resta comunque un’alternativa efficace e dall’ottimo rapporto qualità/prezzo rispetto agli array tradizionali.

Gli utenti multi-cloud, però, riscontrano un problema gestionale nell’utilizzo di questo tipo di configurazione. Bisogna disporre di una sorta di sistema gestionale per mantenerne il controllo.

3) Applicazioni di backup

Tutti ci siamo ormai abituati all’idea di avere un servizio di archiviazione su cloud nei nostri dispositivi personali. È diventato naturale utilizzare iCloud o G Drive, rispettivamente per chi usa iPhone o dispositivi Android, ma simili iniziative hanno preso piede anche all’interno di sistemi aziendali.  Si tratta di servizi semplificati, pensati per le aziende solo di recente; ciononostante, Dropbox e Box offrono opzioni veramente potenti. Restano comunque opinabili la loro solidità e capacità di poter affrontare le sfide poste dall’ambiente multi-cloud.

4) Archiviazione ibrida

Altrettante organizzazioni si stanno affidando a configurazioni di cloud ibrido; è possibile, infatti, combinare sistemi di archiviazione in loco e su cloud.  Normalmente, le informazioni sensibili (come, ad esempio, quelle relative alla proprietà intellettuale di un’azienda) vengono archiviate in loco, mentre quelle di importanza meno critica nelle strutture fornite da un fornitore di servizi cloud. Tali soluzioni, inoltre, risultano particolarmente utili per le aziende che utilizzano applicazioni di Big Data.

5) Archiviazione iperconvergente

Negli ultimi anni gli utenti hanno tanto sentito parlare di infrastrutture iperconvergenti. Nonostante possa suonare come uno slogan pubblicitario, questo termine descrive in realtà il modo in cui vengono gestite numerose moli di lavoro virtuali. Questa tecnologia è stata ideata per unire tutte le moli di lavoro e i software di archiviazione virtualizzati in un unico sistema.

Il vantaggio portato dal sistema consiste nella sua rapida scalabilità che fa particolarmente gola agli utenti cloud, oltre che nel permettere di lavorare in modo più efficiente.

Quando si parla di cloud, in realtà raramente esiste una sola soluzione che possa accontentare tutti, dati i numerosi vantaggi e tipi di impiego offerti dalle opzioni disponibili; un CIO o un’organizzazione lungimirante deve saper implementare una soluzione di archiviazione condivisa, modulare e dai vari utilizzi.

Per maggiori informazioni sulle soluzioni di archiviazione su cloud, clicca qui.

 

Maxwell Cooter

Maxwell Cooter

Max è un giornalista freelance che copre una varietà di materie relazionate con l’IT. È stato il fondatore di Cloud Pro, una delle prime guide sul mondo cloud. Successivamente ha fondato anche IDG’s techworld ed ha lavorato come editore per Network Week. Da freelancer, ha potuto collaborare con IDG Direct, SC Magazine, Computer Weekly, Computer Resellers News, Internet Magazine, PC Business World e molti altri. Ha anche avuto l’opportunità di partecipare a diverse conferenze ed è stato telecronista per BBC, ITN e Computer TV Channel CNBC.

Ultimi post:

 

Tag: Tecnologia