Home » Tecnologia » Struttura convergente » Che cos’è un SDDC e che vantaggi offre alle aziende?

Che cos’è un SDDC e che vantaggi offre alle aziende?

Tech Page One

Che cos'è un SDDC e che vantaggi offre alle aziende?

 

Abbiamo sempre pensato all’hardware come a… hardware, ma l’attuale trasformazione delle piattaforme digitali ci costringe a riconsiderare alcune nozioni di base dell’informatica.

In generale, l’hardware è ancora hardware, ma oggi alcune sue parti sono virtualizzate e “definite” da istruzioni software. “Astraendo” e virtualizzando il concetto che abbiamo del’IT per trasferirlo nei mondi definiti dal software, possiamo creare macchine, agenti, controlli di rete, server, blocchi di storage, applicazioni e, alla fine, interi data center basati sulla software intelligence.

Per una definizione più formale degli SDDC, riassumiamo la definizione di TechTarget: SDDC sta per virtualizzazione della rete, virtualizzazione dello storage e virtualizzazione dei server.

“La virtualizzazione della rete è un metodo per raggruppare le risorse di rete disponibili, suddividendo in canali la larghezza di banda disponibile. La virtualizzazione dello storage raggruppa lo storage fisico di più dispositivi in rete in quello che appare come un unico dispositivo di storage, gestito da una console centrale. La virtualizzazione dei server consiste nel ‘mascheramento’ delle risorse server (inclusi il numero e l’identità dei singoli server, processori e sistemi operativi fisici) per gli utenti del server”, secondo la definizione menzionata in precedenza.

Il fondamento logico dell’SDDC

Che cos'è un SDDC e che vantaggi offre alle aziende?È il momento giusto per questo tipo di intelligence di rete, ma per quale motivo? La ragione è che la tecnologia stessa si è evoluta fino al punto in cui questo tipo di strategia IT può funzionare perché i fornitori principali stanno supportando i nuovi approcci e standard di rete aperti che la rendono possibile.

Cosa fondamentale, queste tecnologie sono ormai ben collaudate dal punto di vista della capacità di carico, della sicurezza e dell’affidabilità, e hanno quindi raggiunto un grado di sviluppo che ne decreta la maturità operativa. A un livello più ampio, e altrettanto importante, è stata testata approfonditamente anche la scalabilità delle metodologie che presiedono alla fornitura di tecnologie SDDC, che rappresenta un vantaggio chiave per le aziende che adottano il nuovo approccio.

Il fondamento logico per le aziende

Le aziende che entrano in questo mondo definito dal software possono aspettarsi di operare su uno stack tecnologico (comprendente applicazioni software, storage e intelligence di rete) più facilmente adattabile alle proprie esigenze.

È una soluzione valida dal punto di vista economico, e che in più presenta chiari vantaggi operativi.

Le aziende moderne su scala Web stanno nettamente superando la capacità di fornitura dei tradizionali reparti IT: poter avere una visione più ampia della rete e utilizzare i controlli definiti dal software per rispondere alle esigenze in rapida evoluzione della line of business è un enorme progresso.

Una volta operativo, il data center definito dal software può fornire alle aziende innovazioni tecnologiche tra cui la gestione della virtualizzazione multicloud e la gestione delle configurazioni.

Le aziende che compiono questo atto di fede verso il mondo definito dal software possono aspettarsi un livello più centralizzato di controllo gestionale in relazione alla propria infrastruttura IT. Dopotutto, è questo il senso di un’azienda definita dal software: la possibilità di controllare le risorse tramite dashboard di gestione centrali, con intelligence aggiuntiva per il provisioning diretto, l’analisi delle prestazioni e la pianificazione della capacità.

In altre parole, capacità di controllo attraverso il software… e quale dirigente aziendale non ama il controllo?

 

 

Adrian Bridgwater

Adrian Bridgwater

Adrian è un giornalista esparto di tecnologia con oltre due decenni di esperienza nel settore. Agli esordi, ha iniziato a lavorare come news analyst per lo sviluppo di un software, e ad oggi si definisce evangelista tech e consulente per i contenuti. Ha speso quasi dieci anni concentrandosi su open source, analisi di dati e intelligence, soluzioni cloud, dispositivi mobili e gestione dati.

Ultimi post:

 

Tag: Struttura convergente, Tecnologia