Home » Tecnologia » CAD, Grafica e Design » 5 lavori che richiedono dispositivi rinforzati

5 lavori che richiedono dispositivi rinforzati

Tech Page One

5 jobs that require a rugged device-Main

 

I dispositivi rinforzati offrono una combinazione di chassis corazzati impermeabili e resistenti alla polvere, schermi irrobustiti e strumenti di input dedicati, spesso con applicazioni ottimizzate per attività specifiche. Un esempio elementare è quello degli addetti alle consegne postali, che devono far firmare le ricevute ai destinatari su un dispositivo elettronico. Ma i piccoli dispositivi dedicati di questo tipo non rispondono a tutte le esigenze: molti lavoratori hanno invece bisogno di tablet o laptop rinforzati che siano in grado di eseguire una serie di applicazioni.

Questo articolo prende in esame cinque categorie di lavoratori a cui tornerebbe utile poter usare dispositivi rinforzati.

1. Ingeneri e tecnici operativi sul campo

Un tecnico che debba effettuare una riparazione sul campo, per esempio a una linea elettrica, avrà bisogno non solo di un semplice sistema per la gestione dettagliata del flusso di lavoro, ma anche di accedere a manuali di istruzioni, schemi tecnici e video dimostrativi. I normali laptop e tablet non sono adatti a sopportare condizioni difficili, ma le loro versioni rinforzate possono tollerare gli urti, la polvere e l’umidità che attività come questa comportano.

2. Lavoratori del settore edilizio

5 jobs that require a rugged device-BodLe persone che lavorano nei cantieri edili hanno bisogno di sistemi che consentano di accedere ai progetti e supportino l’immissione di input, ma che siano anche tanto robusti da resistere a cadute o schiacciamenti accidentali. I tablet rinforzati utilizzabili sia con una mano sola che, all’occorrenza, con una tastiera fisica ad aggancio rapido, possono essere la soluzione a queste esigenze.

3. Assistenti sociali

Gli assistenti sociali hanno bisogno di dispositivi utilizzabili per gestire le procedure di lavoro, consultare le pratiche delle persone di cui si occupano e immettervi ulteriori informazioni mentre si trovano nelle case degli assistiti. È quindi necessario il supporto di funzioni come la selezione di caselle tramite uno stilo collegato al dispositivo ma anche l’input di testo mediante tastiera fisica o su schermo.

Il dispositivo deve essere rinforzato sia materialmente, per sopportare le condizioni che il lavoro sul campo comporta, che dal punto di vista della sicurezza, per impedire la compromissione dei dati a carattere personale (PII, Personally Identifiable Information) che sono essenziali per il lavoro degli assistenti sociali.

4. Personale di primo intervento

Forze dell’ordine, ambulanze e vigili del fuoco non possono ormai più fare a meno di un accesso centralizzato alle informazioni. Per esempio, i poliziotti devono poter controllare targhe automobilistiche, dati assicurativi e dati personali delle persone sospette; il personale paramedico deve poter consultare dati anamnestici e cartelle cliniche, e informarsi seduta stante sulle terapie nel caso di problemi più rari; i vigili del fuoco devono avere a disposizione le piante degli edifici per studiarne la configurazione e accedere ai necessari servizi. Tutte queste categorie possono inoltre avere l’esigenza di registrare dati vocali, immagini o video utilizzando il dispositivo.

E tutto questo può avvenire in condizioni difficili: chassis antiurto, schermi touch rinforzati e funzionalità touch o vocali semplici da usare sono praticamente indispensabili.

5. Periti assicurativi

Le compagnie di assicurazione che si attivano tempestivamente in risposta ai sinistri sono vincenti sul mercato. La necessità di raccogliere informazioni rapidamente sul luogo degli eventi sta determinando la diffusione di dispositivi che i periti possono utilizzare sul campo, accelerando i tempi delle decisioni sui rimborsi.

Servono dispositivi in grado di funzionare in ogni sorta di ambiente e circostanza: dagli infortuni stradali o domestici più lievi fino agli edifici devastati da incendi o allagamenti, aree contaminate da sostanze chimiche pericolose e altri incidenti di grande entità.

I dispositivi scelti dovranno essere resistenti al contatto con l’ambiente circostante e prevedere sistemi di input semplici, compresa l’acquisizione di immagini e video tramite fotocamera integrata.

Clicca qui per altri approfondimenti su CAD, grafica e design.

 

Clive Longbottom

Clive Longbottom

Clive Longbottom è un analista del settore da circa 25 anni. La sua formazione di ingegnere chimico lo porta a ragionare su tutto in termini di processi. Clive ha lavorato con ruoli diversi in una serie di medie e grandi imprese, arrivando a comprendere a fondo di cosa le aziende hanno bisogno: un'inestinguibile sete di tecnologia. La prospettiva di Clive è sempre focalizzata sulla domanda “Cosa può fare questo per me, per il mio team, il mio reparto, la mia azienda, la value chain?”, che gli permette di distinguere le tecnologie davvero importanti, e spesso semplici, da quelle più eleganti ma meno utili.

Ultimi post:

 

Tag: CAD, Grafica e Design, Tecnologia