Home » Responsabilità aziendale » VIDEO CON DOMANDE E RISPOSTE Come il piano Legacy of Good di Dell porta vantaggi alle persone e al pianeta

VIDEO CON DOMANDE E RISPOSTE Come il piano Legacy of Good di Dell porta vantaggi alle persone e al pianeta

Tech Page One

VIDEO CON DOMANDE E RISPOSTE Come il piano Legacy of Good di Dell porta vantaggi alle persone e al pianeta

 

Di recente ho avuto occasione di parlare con David Lear, Executive Director of Sustainability di Dell, per discutere del progressi compiuti dall’azienda in merito agli obiettivi del suo piano 2020 Legacy of Good.

L’indicazione chiara: le strategie alla base del piano iniziano a funzionare. Lear stesso ha osservato che sia internamente che esternamente il piano ha aiutato clienti, fornitori e membri dei team a comprendere meglio l’orientamento a lungo termine dell’azienda.

Ad esempio, dal 2009 a oggi l’impegno verso la sostenibilità ha consentito all’azienda di risparmiare 53,3 milioni di dollari in costi di imballaggio. Questo grazie a un design intelligente e all’uso di materiali da imballaggio innovativi, come paglia, funghi e bambù.

Lear fa anche notare che questi obiettivi non sono vantaggiosi solo per Dell, ma dimostrano che la sostenibilità sta creando valore condiviso, con vantaggi per i clienti, le comunità e l’intero pianeta.

Ad esempio, Dell si sta impegnando per ridurre a zero l’impatto ambientale degli imballaggi dei suoi prodotti, con confezioni provenienti da materiali sostenibili e anche riciclabili o compostabili al 100%. Secondo il recente aggiornamento annuale sul piano Legacy of Good, l’azienda ha raggiunto questo obiettivo per due spedizioni di prodotti su tre. Lear ha inoltre aggiunto che tutte le spedizioni di tablet e il 92% delle spedizioni di notebook sono effettuate con imballaggi riciclabili al 100%, e che la maggior parte delle altre spedizioni include almeno una parte di materiali riciclabili.

VIDEO CON DOMANDE E RISPOSTE Come il piano Legacy of Good di Dell porta vantaggi alle persone e al pianetaOltre agli imballaggi, Lear indica anche l’obiettivo aziendale relativo all’efficienza energetica come un ottimo esempio del fatto che gli obiettivi di Dell sono vantaggiosi sia per i clienti che per l’ambiente. Non solo i clienti spendono meno per l’elettricità, ma si riduce anche l’impronta di carbonio (spesso la produzione di elettricità implica emissioni di gas serra).

Da un minore costo totale di proprietà all’innovazione, da una maggiore produttività a un miglior equilibrio vita/lavoro, gli obiettivi CSR (responsabilità sociale d’impresa) più validi sono quelli che generano un triplo vantaggio: sociale, ambientale ed economico.

Lear attribuisce all’impegno di Dell a porre il cliente al primo posto il merito di favorire questo approccio. Anzi, afferma che l’insegnamento maggiore che deriva da due anni di lavoro sul piano Legacy of Good è quello di tenere in mente il cliente dall’inizio alla fine. Riportando tutto alla domanda: “In che modo tutto questo può generare valore?” egli ritiene che il programma stia andando nella giusta direzione.

 

 

Stephen M. Roberts

Stephen M. Roberts

Stephen Roberts è il Marketing Manager di Dell Sustainability. Nel suo ruolo, egli promuove “tutto ció che è verde” per i fornitori di soluzioni tecnologiche, con un focus sul legame tra tecnologia e soluzioni sostenibili per aziende e società. Le problematiche a livello sociale ed ambientale sono sempre state al centro della sua carriera, sin da quando contribuí al lancio dell’America Recycles Day nel 1997. Prima di entrare a far parte di Dell, Stephen ricopriva il ruolo di Vice Presidente presso EnviroMedia Social Marketing dove contribuiva nella gestione di diverse agenzie pubblicitarie e di relazioni pubbliche.

Ultimi post:

 

Tag: Responsabilità aziendale