Home » Produttività » Distribuzione – Perché i processi corretti aiutano a ridurre gli errori, a tagliare i costi e migliorare l’efficienza

Distribuzione – Perché i processi corretti aiutano a ridurre gli errori, a tagliare i costi e migliorare l’efficienza

Tech Page One

Deployment – Why the right processes help reduce errors, cut costs and improve effectiveness-Main Article Image

 

Un’azienda che investe in tecnologia non può permettersi di aspettare che il nuovo sistema consenta un ritorno sugli investimenti. Valore è la parola d’ordine dell’IT aziendale e gli addetti alle tecnologie devono sforzarsi di creare il migliore ritorno possibile per il resto dell’attività.

La distribuzione è una fase chiave del processo di sviluppo della tecnologia. Le aziende che dedicano tempo e denaro in anticipo si assicurano un maggiore ritorno sugli investimenti per molto tempo dopo che il sistema è stato introdotto. Tuttavia, la distribuzione efficace di un nuovo sistema è ben altro che semplice.

Gli IT manager che cercano di ottenere il massimo dalle nuove tecnologie devono ingaggiare partner esterni che traghettino l’azienda attraverso una serie di fasi complesse, dalle installazioni hardware di base alla pianificazione, configurazione e integrazioni complesse. Vediamo come.

In che modo la grande distribuzione funge da bilanciamento

Deployment – Why the right processes help reduce errors, cut costs and improve effectiveness-Body Text ImageL’IT manager moderno vuole consegnare grandi sistemi alle aziende omologhe. Approcci intelligenti, quali convergenza e virtualizzazione, possono aiutare i team di tecnici a creare le fondamenta per modernizzare le applicazioni e aumentare l’uso del cloud.

Trasmettere il meglio della trasformazione digitale al resto dell’azienda richiede, però, un’abilità da giocoliere. Gli IT manager che non tengono in considerazione la distribuzione scopriranno che il loro approccio aumenterà, invece che ridurre, la complessità. I sistemi che dovrebbero aggiungere valore all’azienda finiranno per far loro perdere tempo e soldi.

Ciò che spesso ne risulta è una sorta di bilanciamento, in cui gli addetti all’IT sono desiderosi di offrire i vantaggi di una nuova tecnologia, ma temono le priorità in conflitto, le pianificazioni aggressive, i rischi di transizione e, non ultimi, i problemi successivi alla distribuzione. Gli IT manager devono trovare il modo di rendere la distribuzione un esercizio non doloroso che limiti gli errori, riduca i costi e migliori l’efficacia.

La competenza esterna per la risoluzione di problemi di distribuzione

La ricerca di Intelliclear indica che gli IT manager affrontano una serie di problemi chiave relativi alla distribuzione. Fasi precedenti, quali pianificazione e configurazione, figurano in primo piano, come i problemi che derivano da ottenere il massimo dai sistemi, quali installazione e integrazione. Le aziende, inoltre, hanno difficoltà a procurarsi un supporto competente sulla distribuzione e adeguatamente formato.

Questo è un ambito in cui un’assistenza competente può dare una mano. Una ricerca di Principled Technologies indica che i migliori team di distribuzione aiutano le aziende a interrompere la dipendenza da amministratori con competenze difficili da trovare. Tale competenza esterna libera gli amministratori, affinché si dedichino ad altri compiti di maggior valore.

Piuttosto che saltare da un compito all’altro che potrebbe comportare errori, gli amministratori possono concentrarsi su un singolo compito strategico. Affidando gran parte della distribuzione a un esperto esterno, le nuove tecnologie saranno configurate e integrate in azienda senza dover dipendere da risorse interne limitate.

Aumentare l’efficacia ora e per il futuro

I migliori team di supporto e distribuzione aiutano quindi a ridurre i tempi di sviluppo e a tenere sotto controllo i costi. Prendiamo ProDeploy di Dell, per esempio: Principled Technologies ha scoperto che uno specialista esterno è il 39% più veloce nella distribuzione di un insieme di server, reti e archivi di un amministratore interno.

Distribuzione più rapida significa meno tempo trascorso ad aspettare che il nuovo hardware migliori la funzionalità del centro dati o aumenti la capacità. Invece di cercare di fare tutto all’interno, Principled Technologies sostiene che un supporto affidabile come quello offerto da Dell offre all’azienda un’alternativa più efficiente.

La ricerca evidenzia, inoltre, che i servizi di distribuzione possono ridurre il coinvolgimento dell’amministratore interno del 91%. La conclusione di Principled Technologies è che il giusto partner di distribuzione consente all’azienda un’implementazione più veloce ed efficiente, con impatto minimo sul personale interno. Il partner giusto con i processi adeguati è qui per aiutare.

Se vuoi saperne di più su come i servizi di distribuzione possono ottimizzare l’implementazione dei sistemi, fai clic qui oppure contatta il rappresentante di vendita Dell.

 

Mark Samuels

Mark Samuels

Mark Samuels è un giornalista specializzato in leadership e gestione delle problematiche legate all’IT. Precedentemente editore presso CIO Connect nella categoria Computing, ha scritto per diverse organizzazioni tra cui l’Economist Intelligence Unit, il Guardian Government Computing and il Times Higher Education. Mark collabora anche con ClourPro, ZDNetUK, TechRepublic, ITPro, Computer Weekly, CBR, Financial Director, Accountancy Age, Educause, Inform e CIONET. Mark ha una vasta esperienza per quanto riguarda la tematica di come i CIO usano e adottano la tecnologia nelle aziende.

Ultimi post:

 

Tag: Produttività