Home » Produttività » I cicli di vita dei sistemi IT: perché i servizi sono gli eroi misconosciuti della produttività aziendale

I cicli di vita dei sistemi IT: perché i servizi sono gli eroi misconosciuti della produttività aziendale

Tech Page One

I cicli di vita dei sistemi IT: perché i servizi sono gli eroi misconosciuti della produttività aziendale

 

Che la si chiami trasformazione aziendale, stravolgimento positivo o, con una definizione più tecnica, riprogettazione architetturale, la propensione a sostituire i sistemi obsoleti (hardware e software) oggi si trova a un netto punto di svolta.

Naturalmente il nuovo slancio verso la cosiddetta “trasformazione digitale” nelle aziende di tutti i settori verticali è in gran parte alimentato dall’ascesa del cloud computing, dall’ubiquità della connettività Web e dalla proliferazione dei dispositivi mobili.

A livello di infrastruttura, lo status quo di tutti i componenti aziendali è messo in discu. Per essere chiari: le nozioni precedenti sulle funzioni tecnologiche di base vengono rapidamente minate dall’avvento della nuova era dell’IT “componibile” e definita dal software. L’IT basata su silos del modello client-server viene strategicamente aggiornata e sostituita, per agevolare la creazione di un ciclo di vita dell’IT incentrato sui servizi.

Creando questo nuovo ciclo di vita delle distribuzioni IT, possiamo dare una scorsa al nuovo stack di IT, che include:

  • Infrastruttura (server, storage e reti)
  • Servizi (ad esempio cloud, gestione e sicurezza)
  • Endpoint o dispositivi (PC, notebook, tablet, smartphone e anche i cosiddetti zero/thin client).

Il “ciclo di vita” è un percorso ciclico suddiviso in fasi e incentrato su questi elementi costitutivi nella forma seguente:

  • Consulenza iniziale e pianificazione dei requisiti dell’architettura
  • Testing, formazione, distribuzione, monitoraggio e gestione dei cambiamenti
  • Livelli di servizi gestiti inseriti nel ciclo di vita
  • Audit, valutazioni e smaltimento, rivendita o riciclo definitivi.

L’ottimizzazione conta

I cicli di vita dei sistemi IT: perché i servizi sono gli eroi misconosciuti della produttività aziendaleStabilire e creare il ciclo di vita è solo l’inizio. Un ciclo di vita IT davvero efficiente è essenzialmente ottimizzato mediante servizi progettati per soddisfare costantemente le esigenze dei clienti.

Stéphane Reboud, direttore esecutivo Dell per la vendita di servizi in area EMEA, spiega che ora è questione di creare, mettere a punto ed evolvere l’infrastruttura e i servizi del ciclo di vita dell’IT per abilitare le applicazioni.

“L’elemento rivoluzionario è che stiamo dialogando con i clienti sulle modalità del passaggio a un nuovo mondo digitale. È un compito impegnativo, ma Dell dispone di tutto il necessario per i clienti in termini di hardware e software e, cosa più importante, non è più solo un produttore. Ora i clienti possono pensare a noi anche come a un integratore di sistemi, con una visibilità a 360 gradi, dall’analisi fino all’installazione e allo smaltimento. In sostanza, è una questione di varietà di competenze… e le competenze di Dell sono estremamente ampie.”

Reboud aggiunge che, per ottimizzare i cicli di vita dell’IT mediante i servizi, il tempo dedicato alla pianificazione insieme al cliente è di cruciale importanza, perché consente a Dell di comprendere i fattori propulsivi per l’azienda. “In questo modo possiamo delineare un percorso per il cliente in base agli elementi aziendali più importanti per raggiungere il successo.”

Elementi del ciclo di vita dei servizi

In termini pratici, il ciclo di vita attraverso i servizi viene abilitato da tutti i punti di vista, dalla pianificazione del sito al project management e alla creazione di rapporti ed etichette sulle risorse, passando per aspetti quali l’installazione di software e sistemi operativi, la replica, il backup e l’archiviazione, fino all’installazione delle applicazioni, la migrazione dei dati e il testing.

In particolare, è importante comprendere che il ciclo di vita dei servizi stessi non è mai statico. Per via della sua natura dinamica, dall’inizio alla fine si attribuisce maggior rilievo ad aspetti operativi diversi. Si tratta di un programma strategico e olistico end-to-end.

Qualunque approccio si adotti – “dalla culla alla tomba” o “dal data center agli endpoint mobili” – il ciclo di vita dei sistemi IT basato su servizi è la linfa vitale dell’azienda moderna.

 

 

Adrian Bridgwater

Adrian Bridgwater

Adrian è un giornalista esparto di tecnologia con oltre due decenni di esperienza nel settore. Agli esordi, ha iniziato a lavorare come news analyst per lo sviluppo di un software, e ad oggi si definisce evangelista tech e consulente per i contenuti. Ha speso quasi dieci anni concentrandosi su open source, analisi di dati e intelligence, soluzioni cloud, dispositivi mobili e gestione dati.

Ultimi post:

 

Tag: Produttività