Home » Produttività » 5 vantaggi prestazionali garantiti dall’upgrade delle workstation

5 vantaggi prestazionali garantiti dall’upgrade delle workstation

Tech Page One

main article image (1)

 

Un nuovo piccolo miglioramento nelle prestazioni dell’hardware è sempre dietro l’angolo, e se un’azienda non sfrutta i progressi della potenza di elaborazione, lo faranno i suoi concorrenti. Come si può dunque migliorare la tecnologia delle workstation, e quali vantaggi ne possono derivare? Ecco cinque aspetti essenziali.

1. Supportare la creatività dei professionisti

Group of business people having a presentation in the office.Quando un’azienda naviga in acque serene, in sana competizione con imprese rivali, e i suoi progettisti creano concetti, prodotti e servizi di qualità, è il momento perfetto per procedere a una valutazione delle workstation. Skylake, la microarchitettura di nuova generazione appena presentata da Intel, sembra destinata a rendere molto più efficienti i processori di smartphone, tablet e notebook e desktop ad alte prestazioni, come quelli delle workstation.

Intel afferma che la gamma di chip Skylake fornisce prestazioni più che raddoppiate, triplica la durata della batteria e offre una qualità grafica 30 volte migliore rispetto ai processori delle generazioni precedenti. Miglioramenti di questa portata dovrebbero consentire ai professionisti aziendali di sfruttare i vantaggi prestazionali per completare le attività in maniera più rapida ed efficiente.

2. Passare a Windows 10

Per mantenere la massima produttività degli utenti finali, occorre anche pensare a come aggiornare la gamma di applicazioni di cui si dispone. Microsoft ha recentemente lanciato Windows 10, l’ultima versione del suo sistema operativo, che utilizza un’architettura applicativa universale. Ciò significa che il software può essere seguito su una serie di dispositivi di diverso formato (smartphone, tablet o PC desktop), con minime modifiche del codice.

La versione enterprise del sistema operativo Microsoft fornisce molti altri vantaggi alle aziende, in particolare a quelle che utilizzano computer ad alte prestazioni come le workstation. Con gli aggiornamenti gratuiti disponibili per gli utenti di Windows 7 e Windows 8.1, molte organizzazioni studieranno un percorso di transizione a Windows 10. È opportuno rivolgersi a un fornitore che sia in grado di aiutare l’azienda a effettuare l’aggiornamento nel momento giusto, e che sappia come sfruttare al meglio le nuove funzionalità del sistema operativo.

3. Migliorare le capacità di visualizzazione

Le tecnologie di processori e sistemi operativi continuano a evolversi, e lo stesso vale per altre aree hardware. Il miglioramento della capacità delle GPU (Graphics Processing Unit), ad esempio, consente a ingegneri e progettisti di creare visualizzazioni in tempo reale straordinarie.

Anche il computer più potente può essere frenato da una GPU sottodimensionata. Per questo è utile assicurarsi che il fornitore da cui si acquista l’hardware offra GPU all’altezza della CPU, come la nuova microarchitettura Skylake.

4. Promuovere la flessibilità del personale

Se le workstation portatili sono datate, ingombranti e pesanti, i dipendenti inizieranno a considerare la flessibilità un’incombenza invece che un vantaggio. La soluzione è semplice: workstation nuove, più sottili ed eleganti, facili da utilizzare ovunque.

Quanto alle caratteristiche progettuali, piccoli dettagli quali l’utilizzo di alluminio e fibra di carbonio possono fare un’enorme differenza in termini di peso. Questi materiali di alta qualità migliorano anche l’estetica dei dispositivi, un elemento che contribuisce a dare sicurezza a chi li usa in presenza di clienti importanti.

5. Migliorare l’efficienza gestionale

I dipendenti possono utilizzare workstation superpotenti per lavorare contemporaneamente a diversi progetti. Uno strumento specializzato come Dell Precision Optimizer può aiutare l’azienda a ottimizzare le prestazioni, regolando automaticamente la configurazione delle workstation in ambiti come CPU, scheda grafica e sistema operativo.

In più, grazie alle funzionalità di gestione centralizzata, il team IT potrà fornire aggiornamenti per driver, firmware e software da un’unica posizione centrale. La tecnologia di Optimizer consente inoltre di monitorare lo stato delle workstation. Grazie al controllo centralizzato, il personale IT sarà in grado di comprendere l’utilizzo delle risorse, generare report dettagliati e monitorare in maniera proattiva le prestazioni del sistema.

 

 

Mark Samuels

Mark Samuels

Mark Samuels è un giornalista specializzato in leadership e gestione delle problematiche legate all’IT. Precedentemente editore presso CIO Connect nella categoria Computing, ha scritto per diverse organizzazioni tra cui l’Economist Intelligence Unit, il Guardian Government Computing and il Times Higher Education. Mark collabora anche con ClourPro, ZDNetUK, TechRepublic, ITPro, Computer Weekly, CBR, Financial Director, Accountancy Age, Educause, Inform e CIONET. Mark ha una vasta esperienza per quanto riguarda la tematica di come i CIO usano e adottano la tecnologia nelle aziende.

Ultimi post:

 

Tag: Produttività