Home » Cloud Computing » Far funzionare il cloud in azienda

Far funzionare il cloud in azienda

Tech Page One

Far funzionare il cloud in azienda

 

Processi, non tecnologie

In quest’era dell’automazione, è allettante pensare di poter fare a meno delle persone. Paghiamo la spesa alle casse automatiche, passiamo dalle barriere automatiche nelle stazioni e, tra un po’, invece di chiamare un taxi potremo anche salire su autovetture autonome, senza conducente.

L’avvento del cloud ha rappresentato una svolta tecnologica nella medesima direzione. Per esempio, sempre più spesso l’automazione sostituisce l’intervento umano. Tuttavia non è esatto affermare che con la diffusione del cloud le persone saranno meno importanti: anzi, è vero il contrario. Oltretutto, sarà necessario prestare maggiore attenzione al modo in cui i dipendenti lavorano e interagiscono tra loro.

Processi e tecnologie a confronto

Diamo un’occhiata ai dati di IDC. La società ha analizzato le opinioni sulla migrazione al cloud e il suo impatto sulle aziende. I risultati smentiscono coloro che ritenevano che il cloud riguardasse unicamente la tecnologia.

Il sondaggio ha infatti rivelato che il 35% pensa che sia importante disporre della giusta struttura e dei giusti processi, mentre il 27% ritiene che il criterio principale per un progetto di successo sia disporre delle persone giuste. In netto contrasto con questi dati, solo il 22% ritiene che scegliere le tecnologie giuste sia l’aspetto determinante per un progetto cloud di successo.

C’è ancora posto per l’uomo

Far funzionare il cloud in aziendaCi sono moltissimi ambiti dove l’input umano è importante. L’utilizzo del cloud implicherà un’attenzione molto maggiore nei confronti degli accordi sui livelli di servizio e su come questi vengono impostati e monitorati.  Le macchine non hanno ancora rimpiazzato gli avvocati, e questo è un ambito in cui definizioni e prestazioni sono fondamentali.

C’è anche la questione della fatturazione: sarà sicuramente automatizzata, ma ci vorrà molto tempo per creare e stabilire le procedure appropriate. Oltre a ciò, molte aziende vorranno dotarsi di un qualche sistema di riaddebito, in modo da attribuire le spese ai reparti a cui competono. Anche questo è parte integrante dei cambiamenti procedurali da intraprendere durante il passaggio a una distribuzione basata sul cloud.

Uno o tanti cloud?

Sta aumentando l’interesse per le implementazioni a cloud multipli, un’evoluzione quasi naturale visto l’interesse sempre maggiore per le installazioni ibride. Questo scenario può garantire alle organizzazioni la possibilità di scegliere l’implementazione più adatta alle proprie esigenze, che si tratti di un cloud pubblico o privato.

Ma in situazioni come queste aumenta la necessità di garantire che le installazioni cloud soddisfino tutte le esigenze delle organizzazioni: specifiche tecniche, solidità delle procedure di sicurezza e uniformità nella fornitura da parte di tutti i provider cloud, in modo da avere un filo conduttore comune per tutta l’infrastruttura. Per esempio, i carichi di lavoro vengono misurati allo stesso modo? È previsto un metodo standard di fatturazione? Le installazioni di elaborazione sono tutte calcolate allo stesso modo?

Sono domande importanti perché, quando si parla di automazione, tutti devono lavorare con gli stessi parametri: è qui che tutti i processi aziendali vengono allineati per assicurare che l’azienda possa gestire le perturbazioni apportate dal cloud.

In definitiva il cloud comporterà indubbiamente l’automazione dei processi, ma per arrivare a quel punto sarà comunque necessario molto lavoro umano. Le persone sono insostituibili.

 

 

Maxwell Cooter

Maxwell Cooter

Max è un giornalista freelance che copre una varietà di materie relazionate con l’IT. È stato il fondatore di Cloud Pro, una delle prime guide sul mondo cloud. Successivamente ha fondato anche IDG’s techworld ed ha lavorato come editore per Network Week. Da freelancer, ha potuto collaborare con IDG Direct, SC Magazine, Computer Weekly, Computer Resellers News, Internet Magazine, PC Business World e molti altri. Ha anche avuto l’opportunità di partecipare a diverse conferenze ed è stato telecronista per BBC, ITN e Computer TV Channel CNBC.

Ultimi post:

 

Tag: Cloud Computing