Home » Cloud Computing » Come aumentare la competitività aziendale con il cloud

Come aumentare la competitività aziendale con il cloud

Tech Page One

Come aumentare la competitività aziendale con il cloud

 

Potenza. La potenza di elaborazione è tutto. È ciò su cui possono contare le grandi imprese ed è spesso ciò che fornisce loro il margine di innovazione che le aiuta a mantenere la loro posizione sul mercato.

Ma le piccole imprese come possono competere? Il problema è che piccole realtà quali, ad esempio, le società di ingegneria o di animazione o gli istituti di ricerca faticano a far fronte alle esigenze a cui sono chiamate a rispondere.

C’è poi l’ascesa delle applicazioni sui Big Data: sempre più aziende desiderano avere informazioni più aggiornate sui clienti o strumenti analitici in grado di gestire fonti di dati eterogenee.  Questa è una parte sempre più importante del panorama aziendale.

Stiamo parlando di attività che richiedono enormi quantità di potenza, fornita da macchine ad alte prestazioni e adatte a un utilizzo intensivo. Queste apparecchiature costano un occhio della testa, ben oltre il budget di cui normalmente dispone una piccola o media impresa.

Sostituire settori in declino

Tutto questo diventa particolarmente importante man mano che i settori tradizionali declinano e acquista rilievo l’economia della conoscenza.  Secondo Vince Cable, ex Ministro del Lavoro del Regno Unito, un terzo dell’incremento di produttività registrato nel Paese tra il 2000 e il 2008 era da attribuire ai cambiamenti tecnologici determinati da scienza e innovazione.  Anche in altri Paesi europei si riscontra la transizione dai settori tradizionali ad altri più basati sulla conoscenza.

Come aumentare la competitività aziendale con il cloudLe imprese più piccole hanno dunque l’esigenza di usufruire di maggiori risorse di elaborazione. Ed è qui che strutture come l’HPC (High Performance Computing) Centre della University of Cambridge possono intervenire. Questo centro, basato su tecnologia Dell, offre una delle esperienze di elaborazione più potenti di tutto il Regno Unito, fornendo ai clienti 10.000 core di elaborazione Intel e 183 teraflop di CPU, specifiche che normalmente sarebbero appannaggio delle grandi organizzazioni di ricerca.

Uno dei clienti del centro è Zenotech, un’azienda che offre soluzioni ad alte prestazioni a una serie di utenti finali. Sfrutta l’HPC basato sul cloud per fornire una gamma di applicazioni avanzate.

Sostenere la scalabilità del settore R&S

È il genere di azienda che rappresenta l’elemento propulsivo per la crescita economica in tutta Europa, ed è grata per ciò che il centro HPC di Cambridge ha potuto fornirle. “Lavorando con la University of Cambridge possiamo svolgere attività di ricerca e sviluppo su una scala che ci consente di sviluppare prodotti unici per i nostri clienti”, afferma Jamil Appa, cofondatore dell’azienda.

In tutte le economie occidentali troveremo lo stesso nesso alla base della crescita economica: cloud computing e Big Data faranno assolutamente la differenza per il posizionamento sul mercato. Anche la possibilità di sfruttare un’enorme potenza di elaborazione senza dover sostenere investimenti ingenti è un elemento essenziale per la crescita economica.

 

 

Maxwell Cooter

Maxwell Cooter

Max è un giornalista freelance che copre una varietà di materie relazionate con l’IT. È stato il fondatore di Cloud Pro, una delle prime guide sul mondo cloud. Successivamente ha fondato anche IDG’s techworld ed ha lavorato come editore per Network Week. Da freelancer, ha potuto collaborare con IDG Direct, SC Magazine, Computer Weekly, Computer Resellers News, Internet Magazine, PC Business World e molti altri. Ha anche avuto l’opportunità di partecipare a diverse conferenze ed è stato telecronista per BBC, ITN e Computer TV Channel CNBC.

Ultimi post:

 

Tag: Cloud Computing