Home » Business » In che modo la tecnologia sta plasmando la nuova generazione di ingegneri?

In che modo la tecnologia sta plasmando la nuova generazione di ingegneri?

Tech Page One

iStock_000040514278_Large

 

Sono le persone di talento a portare le aziende al successo. Le aziende che non sono in grado di attrarle non riusciranno a innovarsi e a crescere. Nell’era digitale è ancora più indispensabile poter disporre di persone di elevata caratura tecnica, perché le aziende hanno bisogno di una nuova generazione di tecnici competenti per assicurarsi un vantaggio competitivo.

Le aziende devono trovare nuovi modi per contribuire a formare e ispirare la nuova generazione di talenti tecnici. Una delle iniziative istituite a questo scopo è l’EBEC (European BEST Engineering Competition) 2015 Team Design Challenge, sponsorizzata da Dell all’inizio di agosto 2015 e recentemente conclusasi.

Più di 100 studenti di ingegneria si sono recati a Porto per la competizione. Gli studenti hanno affrontato e superato stimolanti sfide, utilizzando le workstation Dell Precision per sviluppare idee innovative fino a realizzare prototipi funzionanti.

Prima sfida: trivellazione petrolifera

400 x 300Nella prima sfida, i team provenienti da paesi di tutta Europa hanno dovuto creare un progetto e un prototipo funzionante di una trivella. Essa doveva farsi strada attraverso quattro strati di materiali diversi per raggiungere una giacimento di petrolio e quindi estrarre il liquido con una pompa.

In una corsa contro il tempo, gli studenti hanno dovuto prepararsi a presentare le proprie idee a una giuria di esperti. Per realizzare i progetti CAD gli studenti hanno utilizzato workstation Dell Precision T7810 dotate di processori Intel Xeon.

Gli studenti hanno tratto numerosi vantaggi dall’esperienza tecnica pratica. Il team della Spagna ha definito la tecnologia Dell Precision “rapida ed efficiente”. I progetti CAD sono stati trasformati in modelli di prototipi con tecniche di officina tradizionali: tagliando, segando e saldando.

Da grandi idee a prototipi funzionanti, i team avevano a disposizione cinque minuti per mostrare le trivelle ai giudici e al pubblico. Gli studenti hanno interpretato le istruzioni con originalità e inventiva, ideando trivelle motorizzate e meccanismi di caduta.

Seconda sfida: costruire un veicolo

Nella seconda prova, gli studenti dovevano costruire un veicolo utilizzando una serie di materiali tra cui polistirolo, bottiglie in PET e travi di legno. Il veicolo doveva trasportare un passeggero adulto su una pista di 50 metri.

Ancora una volta, i team si sono affidati alle workstation Dell Precision per la fase di progettazione, prima di dar vita ai progetti CAD in officina. Avevano a disposizione soltanto 15 ore per creare i propri originali veicoli su ruote con SOLIDWORKS e le workstation Dell.

Completati i prototipi, è iniziato il secondo round di presentazioni. Oltre a illustrare i prototipi con progetti 3D animati, i team hanno effettuato una dimostrazione pratica sul percorso di 50 metri.

Forse l’aspetto più affascinante sono state le preziose lezioni di ingegneria apprese. Il team della Grecia, ad esempio, ha realizzato un progetto veloce in cui la propulsione era data da ruote posteriori attivate tramite manovelle. Il team della Finlandia, ispirato dagli sport invernali tanto amati in patria, ha invece combinato alcuni principi dello sci e dello skateboard.

Conclusioni: Incamminarsi con fiducia verso il futuro

Il team Benelux, proveniente dalla RWTH Aachen University in Germania, si è aggiudicato il primo premio con due progetti straordinari. I vincitori hanno ricevuto in premio una workstation Dell Precision M3800, che li aiuterà a completare più rapidamente i prossimi progetti.

In questa sfida di progettazione gli studenti di ingegneria hanno mostrato di saper fondere tecnologia e creatività mettendo a frutto la propria energia, il proprio entusiasmo e le proprie competenze. Per la nuova generazione di progettisti – e per le aziende che li assumeranno – il futuro si prospetta luminoso. Come ha giustamente concluso João Clemente, presidente di BEST: “Con tutte le competenze che avete acquisito, il mondo sarà il vostro parco giochi”.

 

 

Mark Samuels

Mark Samuels

Mark Samuels è un giornalista specializzato in leadership e gestione delle problematiche legate all’IT. Precedentemente editore presso CIO Connect nella categoria Computing, ha scritto per diverse organizzazioni tra cui l’Economist Intelligence Unit, il Guardian Government Computing and il Times Higher Education. Mark collabora anche con ClourPro, ZDNetUK, TechRepublic, ITPro, Computer Weekly, CBR, Financial Director, Accountancy Age, Educause, Inform e CIONET. Mark ha una vasta esperienza per quanto riguarda la tematica di come i CIO usano e adottano la tecnologia nelle aziende.

Ultimi post:

 

Tag: Business, CAD, Grafica e Design, Responsabilità aziendale