Home » Business » 3 motivi per cui la scarsa affidabilità delle tecnologie rallenta la crescita aziendale

3 motivi per cui la scarsa affidabilità delle tecnologie rallenta la crescita aziendale

Tech Page One

iStock_000052216620_Medium

 

In uno scenario che diventa ogni giorno più veloce e competitivo, e data la disponibilità di software sempre più potente e avveniristico, un’azienda che aspiri a essere future-ready deve dotarsi degli strumenti necessari per sfruttare fino in fondo il potenziale offerto dalla tecnologia. In altre parole, per le aziende che vogliono essere pronte per il futuro è indispensabile investire in tecnologia.

Il mondo sta cambiando, e le aziende devono essere pronte a sfruttare le nuove opportunità di innovazione per poter crescere e prosperare in futuro. Ma oggi più che mai il livello di innovatività di un’azienda è determinato dall’IT di cui dispone.

Dal rapporto Global Evolving Workforce di Dell (in Inglese), basato sulle intervistate a quasi cinquemila dipendenti professionisti nei principali mercati internazionali, è emerso che per “ufficio” non si intende più una scrivania confinata entro le mura dell’azienda. Oggi il lavoro viene svolto in una serie di luoghi diversi: a casa, presso le sedi dei clienti e perfino in spazi pubblici come bar e mezzi di trasporto.

Date queste aspettative ed esigenze della moderna forza lavoro, è evidente che una tecnologia obsoleta rappresenterà un ostacolo per l’azienda future-ready.

Disponibilità

400px - 250pxOggi le aziende devono garantire a clienti e dipendenti un’operatività ininterrotta: l’indisponibilità di un servizio dovuta a un guasto del sistema non è accettabile per chi è abituato al feedback immediato di smartphone e computer. Oltre al costo del tempo improduttivo del personale, le interruzioni interferiscono con i meccanismi delicati e precisi delle supply chain attuali, con conseguenze potenzialmente gravi in termini finanziari, di ritardi e di immagine.

Il danno che una dotazione IT scadente causa alla reputazione di un’azienda si estende anche alla forza lavoro, compromettendo la capacità di attirare personale altamente qualificato e produttivo, che si aspetta apparecchiature all’avanguardia e tecnologie affidabili.

Le aziende saranno sempre più giudicate in base all’affidabilità dei propri sistemi interni ed esterni. Il mercato – che si tratti di consumatori, lavoratori o investitori – mostrerà ben poca tolleranza nei confronti delle aziende percepite come inaffidabili.

Gestione dei dati

Una delle grandi realtà delle aziende moderne è che siamo tutti travolti da uno tsunami di dati: tutto, dalle automobili fino agli orologi da polso e agli elettrodomestici, è ormai connesso a Internet.

Il modo in cui le aziende riusciranno a gestire questa immensa mole di informazioni sarà determinante per il loro successo. L’aggiornamento dell’infrastruttura informatica garantisce un’elaborazione più rapida e intelligente, in un momento in cui la connettività dei dispositivi in azienda è sempre più ubiqua e le supply chain sono soggette ad analisi sempre più approfondite, per cui diventa essenziale poter accedere con efficienza e precisione sia ai dati in tempo reale che alle informazioni archiviate.

Problemi di sicurezza dei dati

Anche la scarsa protezione dei dati può danneggiare l’azienda. Software e apparecchiature obsolete presentano maggiori vulnerabilità, che i malintenzionati interni o esterni all’organizzazione possono facilmente sfruttare.

Si tratta in definitiva di saper reagire velocemente al cambiamento, acquisendo gli strumenti necessari per adattarsi. Un mondo in rapida evoluzione, in cui cloud e servizi mobili si connettono a una enorme varietà di dispositivi e applicazioni, riserva opportunità straordinarie alle aziende che avranno effettuato gli investimenti giusti.

Disponibilità insufficiente, sicurezza inaffidabile e strumenti di gestione inadeguati sono tre delle ragioni per cui le aziende che non dispongono delle tecnologie più recenti stanno perdendo terreno sul mercato. In un ambiente altamente competitivo e mutevole, avere gli strumenti migliori consente alle aziende pronte per il futuro di assicurarsi le massime possibilità di successo.

 

 

Paul Wallbank

Paul Wallbank

Paul è un regolare collaborator di Business Spectator, IT News ed altre testate private. Ha pubblicato alcuni libri tra cui “e-Business – Seven Steps To Online Success” (pubblicato da John Wiley & Sons) e “Small Business Guide to IT” (pubblicato da Allen & Unwin). Il tema che affascina di più Paul è come le aziende e la società si evolvono nell’attuale economia connessa. Altre aree di suo interesse sono la sicurezza IT, big data, cloud, tecnologia aziendale, internet e innovazioni aziendali per il futuro.

Ultimi post:

 

Tag: Business, Produttività